TCL Corporation : vendite stabili nel primo trimestre e successo degli schermi LCD

Il 25 aprile, la TCL Corporation ha reso noti i propri risultati del primo trimestre. Il rapporto indica che la società ha guadagnato 802,176 milioni di euro e che gli utili generati dalle vendite si aggirano intorno ai 786,582 milioni di euro. L’utile netto è invece pari a 1,554 milioni di euro. Sempre nel corso del primo trimestre, la TCL ha realizzato transazioni finanziarie positive per un totale di 46,875 millioni.

Secondo il rapporto, la società ha attuato la sua strategia « Sviluppo del mercato cinese e dei principali mercati esteri ». In questo modo, si sono ottenuti risultati positivi a livello nazionale con una crescita del 5,7 % delle entrate rispetto all’anno passato. La TCL Corporation ha aumentato il controllo dei rischi per i suoi mercati esteri, il che ha consentito di trarre ulteriori vantaggi.  Questo aumento dei profitti da un anno all’altro è il risultato dei 35,650 milioni di euro in più generati grazie alle vendite della filiera degli apparecchi a bassa tensione elettrica rispetto all’anno scorso nello stesso periodo e dei 7,106 milioni di euro guadagnati grazie alle obbligazioni convertibili. Gli utili non ricorrenti hanno a loro volta contribuito ampiamente agli utili netti del primo trimestre del 2008. D’altro canto, la crisi mondiale ha colpito il settore delle telecomunicazioni della TCL all’estero. Questa ha registrato un calo rispetto all’anno precedente. 

«Di fronte a pressioni e sfide, la società ha applicato la sua strategia rilanciando la domanda nazionale e sviluppando i propri mercati esteri all’inizio dell’anno. Questa strategia le ha consentito di mantenere la propria stabilità durante la crisi finanziaria », ha affermato Li Dongsheng, presidente della TCL Corporation. La società naviga attualmente in buone acque. I nostri settori di attività realizzano risultati operativi positivi. Abbiamo notato grandi miglioramenti nella gestione degli stock e del canale di approvvigionamento. Tutti questi fattori consentiranno alla TCL di affrontare in maniera attiva la crisi finanziaria.»

Il bilancio del primo trimestre mostra che il mercato dell’elettronica multimediale ha conosciuto una crescita sostenuta con un totale di 2,421 milioni di vendite. Gli schermi LCD rappresentano metà di questo fatturato con 1,199 milioni di unità vendute. Si tratta di un aumento del 122,4 % rispetto all’anno precedente. In Cina, le vendite sono aumentate vertiginosamente con un aumento del 235,3 % rispetto all’anno passato mentre i mercati esteri sono aumentati del 40,4 % nello stesso periodo. Nel settore dell’audiovisivo, la società ha ottenuto importanti commesse di clienti fedeli e ha anche nuovi contratti. Questo ha permesso una crescita dell’ 1,6 % rispetto all’anno precedente. Inoltre, l’influenza dei prodotti Blu-ray e HD DVD è tale che la TCL Corporation si aspetta una forte domanda di questi tipi di prodotti nel prossimo futuro.

Da quando la crisi finanziaria ha eroso la domanda e ridotto il tasso di ricambi, il settore delle comunicazioni è in difficoltà. Nel primo trimestre, la società ha venduto  2,276 milioni in telefonia e schede telefoniche, il che costituisce una perdita da un anno all’altro. In compenso, vi è stata una crescita dell’ 84 % sul mercato cinese per lo stesso settore. A marzo, la TCL Corporation ha adottato una serie di misure in risposta al calo delle vendite. Queste avevano tuttavia mostrato un apparente miglioramento a febbraio. Dal mese di marzo, le vendite globali hanno visto una crescita del 61,44 % da un mese all’altro. Le vendite all’estero sono anch’esse aumentare del 46,32 % da un mese all’altro.

La TCL Corporation afferma che nonostante la crisi finanziaria, la società ha saputo prevenire la situazione e preparare sufficienti liquidità. Questo per rafforzare la sua capacità di reagire alla crisi e prevenirne i rischi. Inoltre, l’efficacia e le migliori strutture saranno uno degli elementi chiave della sua crescita. Recentemente, la società ha aumentato ufficialmente il suo capitale con l’investimento di fondi privati provenienti da azionisti che hanno puntato su progetti di moduli LCD di grandi e piccole dimensioni. Per far fronte alla crescita rapida delle sue vendite di schermi, la TCL Corporation ha accelerato la sua produttività. Da gennaio a marzo 2009, sono stati fabbricati 79.672 moduli e una seconda linea di fabbricazione comincerà una produzione di serie ad aprile. Questo dimostra che la società non conta più sulle importazioni di moduli LCD come fonte primaria. Il solo miglioramento della produttività non basterà tuttavia a ridurre i costi. Sarà necessario accelerare l’offerta di nuovi prodotti, migliorare la loro concezione e ridurre i costi di logistica. Tutte queste misure aumenteranno la competitività di TCL.

Ultime novità prodotti

U5 Bianco

Il design Ultra-Narrow sobrio ed elegante

Per saperne di più